mercoledì 3 maggio 2017

Continua l'emorragia di dipendenti con il benestare della giunta

Il comune di Adelfia è sicuramente sotto organico, ma da qualche mese  stiamo assistendo costantemente a richieste di trasferimenti presso altre amministrazioni dei vari dipendenti.
Dopo due dirigenti (Rossini e Ronzino) è la volta anche di un dipendente non apicale che richiede nulla osta con delibera di giunta n.56/2017 per partecipare a un bando interno al Comune di Bari
Sia chiaro, il dipendente in questione ha tutto il diritto di cercare il ruolo e l'amministrazione che ritiene più confacente alle proprie aspettative e necessità, ma lascia perplessi il rilascio senza batter ciglio dei nulla osta, considerata la penuria di personale.
E' giusto il caso di ricordare che il capitale umano, soprattutto amministrativo è un valore a prescindere in quanto detentore di memoria storica di atti e provvedimenti.
Pertanto seppur sostituibili non sono totalmente interscambiabili ed è certamente un costo ogni qualvolta un dipendente amministrativo lascia un ente pubblico o privato.
Ed è allarmante che in meno di 7 mesi siano già tre i dipendenti che lasciano o provano ad andare via

Antonio Di Gilio